spacer.png, 0 kB
Matino G., Angelo per un giorno, ed Feltrinelli, Milano 2006.

In paradiso la vita non si ferma nella beatitudine, il lavoro continua, la ricerca continua. Per rendere possibile quel “paradiso in terra” che ogni buon cristiano non dovrebbe mai rinunciare a costruire...

riga.jpg

Baldini M. (a cura di), Che cos’è l’amicizia, Ed. Armando, Roma 1998.


Sull'amicizia ci sono giunte innumerevoli opere: trattati e saggi, dialoghi e poesie, romanzi e racconti, lettere e satire. Su di essa hanno scritto poeti e santi, filosofi e mistici, psicologi e sociologi, politici e romanzieri, psicoanalisti e uomini di chiesa. Nei secoli passati si è sempre sostenuto che i veri amici sono molo rari («popolare - scrive Fedro - è il nome d'amico, ma rara la fedeltà») o che, addirittura, l'amicizia era ormai quasi scomparsa. Già nel quarto secolo Giovanni Crisostorno si sentiva in dovere di affermare: «Non parlarmi degli amici di oggi, perché, dopo la scomparsa degli altri valori, anche questo non c'è più».In questo libro sono state raccolte le riflessioni di numerosi celebri autori (da La Rochefoucauld, attraverso Rousseau e Durkheim, ad Helvetius, La Bruyère ed Emerson) che hanno riflettuto su alcuni dei temi più noti dell'amicizia. Essi ci insegnano a distinguere tra l'amicizia, la colleganza, il cameratismo e la semplice conoscenza, a individuare quali rapporti intercorrono tra l'amore, l'egoismo e l'amicizia oppure quali rapporti hanno i giovani e i vecchi con l'amicizia.

riga.jpg 

Levorato A. - Levorato R., Fratelli & amici. Dalla fratria ai gruppi sociali, San Paolo, Cinisella Balsamo (MI) 2008.


Che differenza c'è tra essere primogeniti o secondogeniti? E le differenze di età e di sesso? Che legami ci sono tra fratelli dello stesso sesso? E tra fratelli e sorelle? Perché è impossibile amare i propri figli "allo stesso modo"? Durante l'adolescenza il gruppo di fratelli può giocare un ruolo molto importante nel processo di costruzione dell'identità e nel processo di differenziazione familiare, ma essere fratelli è un legame che non si esaurisce nei primi tempi del ciclo di vita della famiglia (l'infanzia e l'adolescenza), e rimane vivo e continua ad evolversi fino all'età anziana. Il volume si addentra nella questione e propone la fratria come una realtà con cui si continua a fare i conti nella vita e come una risorsa per fronteggiare situazioni individuali e sociali, normali e straordinarie, un modello esemplare per le relazioni familiari, ma ispira anche ogni esperienza sociale dell'individuo che sia portatrice di benessere e verità, da quella del gruppo in cui è inserito l'adolescente, fino alla dimensione politica nell'età adulta.
 
< Prec.
Studio Teologico Interprovinciale "Laurentianum" dei Frati Minori Cappuccini
web agency